11-05-2018

Giovani disoccupati di lunga durata: caratteristiche e risposte politiche

Giovani disoccupati di lunga durata:

Una recente pubblicazione di EUROFOUND rileva che, nonostante i segnali positivi di miglioramento del mercato del lavoro giovanile in tutta l'Unione europea dal 2014, persistono forti preoccupazioni riguardo agli alti livelli di disoccupazione giovanile in generale e in particolare di disoccupazione giovanile di lunga durata. Lo studio mostra che nel 2016 il 5,5% della popolazione attiva di giovani di età compresa tra i 15 ei 24 anni in Europa erano disoccupati di lunga durata, rispetto al 3,9% dei lavoratori in prima fascia d’età (25-49 anni) e ai lavoratori più anziani (50-64 anni).

Ciò si traduce in quasi 1,3 milioni di giovani nell'UE senza lavoro e in cerca di occupazione da più di 12 mesi. Questi giovani sono i più difficili da raggiungere e spesso non possiedono un adeguato livello di istruzione o esperienza lavorativa. Devono inoltre, con molta probabilità, affrontare ulteriori difficoltà come responsabilità familiari, cattive condizioni di salute e bassi livelli di benessere rispetto ai loro coetanei.

Affinché possano essere reintegrati nel mondo del lavoro ci sarà bisogno di un approccio olistico, individualizzato e mirato ai giovani. Nella pratica, ciò significa servizi di consulenza, tutoraggio, assistenza specialistica, formazione personalizzata e collocamenti di lavoro, oltre a un supporto flessibile e duraturo.

Lo studio mette in evidenza che queste soluzioni comporteranno sicuramente dei costi elevati, ed è improbabile che raccolgano dividendi politici a breve termine, si tratta tuttavia di un problema che l’UE non può continuare a rimandare indefinitamente.

 

 

 

Erasmus plus
Portale Europeo per i giovani
Portale Dei Giovani